Future Living – Live your data


Un ciclo di incontri su come la tecnologia cambierà il nostro modo di abitare la casa e la città


Autore

OpenDot + Dotdotdot + Carlo Ratti Associati

Data

2 febbraio, 23 febbraio e 16 marzo 2018

Macro Progetto

Micro-Factory – A place like home

sezione-FL
Come cambierà il nostro modo di abitare grazie alle tecnologie digitali, IoT e ai servizi di condivisione?
La tecnologia sta penetrando sempre più nello spazio fisico, le nostre case e le nostre città sono sempre più pervase da Big Data e interazioni digitali. Nei prossimi anni sempre più luoghi della nostra vita quotidiana si doteranno di infrastrutture e sistemi avanzati in grado di “sentire e rispondere” alle nostre esigenze, per un maggior comfort e una migliore efficienza energetica a basso impatto ambientale.

Nell’ambito della mostra “999. Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo” in Triennale dal 12 gennaio al 2 aprile, Dotdotdot e OpenDot presentano “Micro-Factory – A place like home”, un laboratorio temporaneo, un palinsesto di attività, una piattaforma di scambio, a metà fra un salotto dove si scambiano idee e un garage dove si costruiscono cose.

Per la sezione Future Living, OpenDot insieme a Dotdotdot e Carlo Ratti Associati organizza una serie di OpenTalk che affrontano il tema dell’abitare e di come le tecnologie influiranno sul nostro vivere quotidiano, sia su scala domestica che urbana.

2 febbraio h 10.30-12 “IoT – I HEAR LOT OF THINGS” FUT_LIV_fbevent
Partendo dal progetto Lift-Bit come caso studio, investigheremo gli scenari attuali e futuri dall’IoT (Internet of Things) all’IoF (Internet of Furniture) insieme ad Andrea Cassi (Carlo Ratti Associati), Alessandro Masserdotti (Dotdotdot e OpenDot), Michele Aquila (Domus Academy) e Paolo Ferrarini, ricercatore, docente, content curator e corrispondente italiano di Cool Hunting.
Streaming della talk sul canale Youtube di OpenDot a questo link

23 febbraio h 10.30-12 “AUTOMATED CITY”
FB_event copy
Le tecnologie sono sempre più presenti nella nostra vita, trasformando radicalmente comportamenti e valori e modificando il modo in cui interpretiamo le città.
Ogni giorno lasciamo dietro di noi centinaia di dati, ‘impronte digitali’ che generiamo inconsapevolmente. Come tutto questo può influire sul nostro modo di “abitare la città”? Come l’uso dei dati può migliorare la qualità dei servizi, dell’ambiente e della vita dei cittadini? 
Come sarà la città del futuro? Quanto e come saranno “smart” le nostre case ed edifici? Chi guiderà le nostre auto? 
Ma soprattutto, sarete disposti a condividere tutti i vostri dati per un migliore abitare collettivo? 
Un confronto aperto con il designer speculativo Benedikt Groß, autore di “Generative Design” e co-founder di Moovellab, e con il docente e ricercatore Daniele Guglielmino del Politecnico di Torino. 
Streaming della talk sul canale Youtube di OpenDot

16 marzo h 10.30-12 “COMMON GROUND”
commonground_event_web
Un confronto aperto guidato da Annalisa Rosso, giornalista e curatrice, consultant e Head of content di Domusweb, per esplorare pratiche ed esempi di co-living con la curatrice e direttrice creativa della Beijing Design Week (2012-2016) e co-fondatrice di B/Side Design Beatrice Leanza e Marco Maria Pedrazzo dello Studio Carlo Ratti Associati.
Common ground investiga il presente e il futuro di spazi e servizi condivisi nell’era delle tecnologie e dei big data, in un momento storico in cui le nostre città corrono velocemente verso un futuro digitale che le rende sempre più efficienti e reattive.
Dove si pone e come si sta muovendo il design nel delineare scenari futuribili su misura delle esigenze reali di persone e comunità? Siamo già di fronte ad una necessaria ridefinizione dei concetti di città e spazio pubblico, casa e spazio privato, socialità e servizi condivisi? O ancora, perchè sempre più spesso si sente parlare di hybrid space?
Streaming della talk sul canale Youtube di OpenDot