L’alfabeto della memoria

Il Piccolo museo del diario esce dalle mura di Pieve Santo Stefano con una nuova tecnologia trasportabile, interattiva e itinerante progettata da Dotdotdot e interamente realizzata in collaborazione con OpenDot grazie alle tecniche di digital fabrication.

Una valigia racconta e racchiude storie sempre nuove, si presenta come una scatola cinese con cassetti, schedari, teche e ribaltine dall’estetica semplice e pulita, coordinata alle installazioni già presenti nel percorso museale di Pieve Santo Stefano.

L’archivio, mobile e compatto, è stato realizzato grazie all’utilizzo di macchine a controllo numerico: la laser cutter per accogliere l’elettronica integrata e la fresa Shopbot a 3 assi per il taglio dei materiali, come la betulla fenolica, l’OSB, MDF naturale e colorato in pasta.

Photo by Luigi Burroni

Skills

Share this Project